Sulla Gazzetta Ufficiale n. 251 del 20 ottobre 2021 è stata pubblicata la Legge costituzionale che modifica l'articolo 58 della Costituzione in materia di elettorato per l'elezione del Senato della Repubblica.
In particolare, viene meno il requisito dei 25 anni di età richiesto per poter votare i futuri senatori. 
La Legge entrerà in vigore il prossimo 4 novembre, quindi, già dalle prossime elezioni politiche sarà possibile votare i membri del Senato a partire dai 18 anni di età.
Rimane invece invariata la possibilità di eleggere a senatori solo chi abbia compiuto almeno 40 anni di età.
La riforma riguarda quasi 4 milioni i giovani tra i 18 e i 24 anni.

Questo il nuovo testo dell'articolo 58 della Costituzione, come modificato dalla suddetta legge: 
"Art. 58. I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto. Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno.".