Con comunicato agli iscritti del 1 aprile 2021 Cassa Forense informa di aver deliberato nuovi provvedimenti straordinari a favore degli iscritti in caso di infezione da virus Sars-Cov-2, contratta tra il 1/11/2020 e il 30/4/2021 e non indennizzata in forza di precedenti misure assistenziali. Le misure, in particolare, consistono nellchr("\1")erogazione di:


4.000 euro ai superstiti dell’iscritto per i decessi avvenuti fino al 31/1/2021;
4.000 euro ai superstiti dell’iscritto per i decessi avvenuti dal 1°/2/2021 al 30/4/2021 che non abbiano titolo a godere della copertura assicurativa caso morte garantita da Cassa Forense, tramite EMAPI (iscritti ultra 75enni);
3.000 euro in caso di ricovero ospedaliero dell’iscritto in reparto di terapia intensiva;
1.500 euro in caso di ricovero ospedaliero dell’iscritto della durata di almeno 7 giorni senza terapia intensiva;
1.000 euro in caso di isolamento sanitario obbligatorio dell’iscritto, determinato da infezione da Sars- Cov-2, della durata di almeno 21 giorni certificati dal medico curante o dal Servizio Sanitario Nazionale e accompagnato da autocertificazione circa l’impossibilità a svolgere l’attività professionale nell’intero periodo di isolamento.